Atac, dal pc alla metro: i nuovi macchinisti presi dagli uffici