Atac — attraverso procedura negoziata, senza ricorso a pubblicazione di bando — ha staccato l’ennesimo assegno ai consulenti che curano la procedura a poco più di un mese (30 maggio) dalla presentazione in tribunale della documentazione rivista e corretta dopo i durissimi rilievi mossi dai giudici.

Powered by WPeMatico