Stavolta il nome che circola è quello di Paolo Simioni: ad, dg e presidente di Atac. Indiscrezioni interne all’azienda di via Prenestina lo darebbero in uscita: non subito, ma dopo che la procedura di concordato in tribunale avrà superato uno dei passaggi più delicati, ovvero l’assemblea dei creditori.

Powered by WPeMatico